Fino a che cifra in contanti posso ottenere da un compro oro?

Fino a che cifra in contanti posso ottenere da un compro oro?

Nel momento in cui si decide di vendere il proprio oro presso una gioielleria o un compro oro, sono molte le persone che sono attratte dal pagamento immediato in contanti che queste realtà promettono. Tuttavia, quando si sceglie di guadagnare una certa somma di denaro dalla vendita dei propri gioielli e dei propri oggetti in oro, bisogna accertarsi di rivolgersi ad un compro oro specializzato e affidabile, ma soprattutto serio.

Sono molte le persone che si chiedono se ci sono ad esempio dei limiti di somme di denaro che si possono ottenere dalla vendita del proprio oro. Ci sono infatti dei limiti fissati dalla legge a tale proposito che devono essere rispettati, in base ai quali possiamo capire se il compro oro è davvero affidabile oppure no.

Come vendere l’oro usato

Se decidi di recarti di persona presso una gioielleria oppure un compro oro, puoi ricevere una valutazione dell’oro usato in modo praticamente immediato. L’oro viene pesato con l’utilizzo di una bilancia di precisione, spesso di tipo elettrico, da preferire rispetto alla bilancia con i pesi, che risulta essere più facilmente leggibile. Inoltre, vengono contati anche i carati dell’oro in base ai quali viene stabilito un certo valore dei tuoi gioielli. In base alla quotazione dell’oro giornaliera, il prezzo dell’oro può anche variare.

Prima di recarti presso un compro oro, viene quindi eseguito un controllo della quotazione dell’oro giornaliera on-line, andando alla ricerca delle giuste soluzioni ideali per te e che possono essere soprattutto più convenienti. Se si accetta un certo prezzo stabilito, si può procedere quindi con la compravendita degli oggetti e dei gioielli in oro.

Come avviene il pagamento dell’oro usato

Sono molte le persone che potrebbero chiedersi come si viene pagati da un compro oro nel momento in cui si acquistano i nostri gioielli al grammo. Il pagamento potrebbe avvenire in alcune modalità diverse. Ad esempio, potrebbe avvenire in contanti ed essere quindi immediato oppure avvenire tramite bonifico bancario.

Il pagamento dell’oro usato all’interno dei compro oro può avvenire in tre modi diversi. Può avvenire in contanti fino ad un massimo di 499€ tramite bonifico bancario oppure tramite assegno. Molto dipende dal valore dell’oro. Se questo supera un certo limite, allora può essere pagato anche tramite un bonifico bancario oppure tramite assegno. Si tratta di due metodi di pagamento che possono essere facilmente tracciati, soprattutto rispetto al pagamento in contanti.

Limiti di contanti previsti

Ci sono dei limiti di contanti che si possono ottenere dalla vendita del proprio oro presso un compro oro. Il pagamento in contanti dell’oro può avvenire secondo la normativa attuale fino ad un massimo di 499€. Il compro oro paga quindi subito il cliente in contanti dopo aver rilasciato una ricevuta. Se il valore degli oggetti in oro supera i 499€, il pagamento può avvenire secondo altre due modalità, ovvero quella del bonifico bancario oppure quella dell’assegno in base alle proprie esigenze e alle proprie preferenze personali. Anche in questo caso il pagamento che avviene da parte del compro oro risulta immediato.

Occorre aspettare i tempi previsti dalla banca o dalla finanziaria alla quale ci si rivolge per vedere accreditati i soldi sul proprio conto corrente. Se ad esempio si decide di vendere un oggetto o un gioiello in oro che ha un valore di 1000€, è possibile ricevere 499€ in contanti e il denaro restante attraverso bonifico o tramite un assegno bancario. Puoi approfondire l’aspetto dei limiti in contanti su questo sito web: www.miglioricomprooro.it. Se si preferisce, è possibile ottenere il denaro necessario ottenuto dalla vendita dei propri gioielli in oro anche direttamente tramite bonifico o tramite assegno. La transazione in questo caso risulta essere del tutto sicura, oltre che a norma di legge e tracciabile.